Italiano
Accedi >
Supporto >
Download >
Studi e ricerche

Enti pubblici: la sicurezza informatica è una priorità, ma manca la specializzazione

del 29/11/2016 di Boole Server

NetworkDigital4, in collaborazione con RSA, ha condotto nei mesi scorsi un’indagine su un campione di 300 imprese della pubblica amministrazione e 200 grandi aziende italiane. Parlando di sicurezza informatica, sono emersi alcuni dati interessanti che evidenziano come la percezione dei rischi e delle principali fonti sia condivisa. I manager di entrambe le realtà concordano infatti nell’identificare tra le aree più vulnerabili dell’organizzazione la posta elettronica (al primo posto), i dispositivi mobile (al secondo) e le applicazioni software (al terzo). Ciò nonostante e sebbene le normative volte a tutelare l’integrità dei dati imponga livelli di specializzazione tali da obbligare il ricorso a partner esterni, solo 1 azienda su 3 nelle PA si appoggia a risorse esterne per gestire la sicurezza. Un dato che testimonia come – soprattutto nel settore pubblico – la sicurezza informatica debba ancora essere oggetto di miglioramento.

Per l’articolo completo CLICCA QUI

TAG: Protezione dati sensibili, Sanità e pubblico
Enti pubblici: la sicurezza informatica è una priorità, ma manca la specializzazione
RICHIEDI INFO ISCRIVITI