Italiano
Accedi >
Supporto >
Download >
Studi e ricerche

Più produttività o più sicurezza? La questione “business mobility”

del 27/01/2017 di Boole Server

In un contesto economico che impone alle imprese di essere sempre più flessibili e competitive, non sorprende scoprire che quasi la metà dei responsabili IT in Italia (il 46% secondo una recente indagine di Vanson Bourne) è a favore della “business mobility” anche a discapito della sicurezza dei dati. La possibilità di accedere ad informazioni e file di lavoro, in ogni luogo e in ogni momento, anche da dispositivi mobili, è infatti una priorità per la maggioranza delle aziende. Ma i rischi non vanno sottovalutati.

Sempre secondo il medesimo studio, solo il 44% dei dipendenti conosce infatti le policy aziendali per l’utilizzo dei dati in mobilità, evidenziando una probabilità di violazione – seppur inconsapevole – molto alta. La sottovalutazione dei rischi (come già approfondito anche nell’articolo dello scorso ottobre) rende quindi prioritario fare cultura su quelle soluzioni in grado di assecondare sia l’efficienza operativa delle aziende sia la loro protezione contro gli attacchi esterni ed interni.

Per l’articolo completo sull’indagine di Vanson Bourne CLICCA QUI

TAG: Protezione dati sensibili, Minacce interne, Business mobility
Più produttività o più sicurezza? La questione “business mobility”
RICHIEDI INFO ISCRIVITI