Download >
Supporto >
Accedi >
eng

Domande frequenti

Approfondimenti per tutti i tuoi dubbi

CIFRATURA MILITARE

I dati a riposo come vengono cifrati?
BooleBox utilizza standard di cifratura AES a 256 bit. Il dato è suddiviso in blocchi, ciascuno dei quali viene archiviato in modalità cifrata. Inoltre gli utenti possono scegliere e impostare le proprie Personal Key di cifratura per blindare ulteriormente i dati più sensibili.

Come avviene la cifratura in movimento?
BooleBox utilizza i protocolli Secure Sockets Layer (SSL)/Transport Layer Security (TLS) per il trasferimento dei dati , creando un tunnel protetto da cifratura AES (Advanced Encryption Standard) a 128 bit o superiore.

Cosa sono le chiavi personali e come funzionano?
I file archiviati nei servizi cloud sono normalmente cifrati con una chiave master. Per aumentare il livello di sicurezza invece, solo con BooleBox puoi criptare i tuoi file con una Personal Key, la tua chiave personale di cifratura che potrai creare in totale autonomia, senza richiedere alcuna conoscenza tecnica. BooleBox consente di applicare una chiave personale diversa per ogni file o cartella.

CONDIVISIONE DEI DATI

Come avviene la sincronizzazione dei dati condivisi?
Per sincronizzare i dati locali con quelli in cloud, puoi scaricare l'applicazione BooleBox disponibile per Windows e Mac. Durante l'installazione verrà richiesta una chiave locale di cifratura che servirà a proteggere i dati locali in caso di furto o smarrimento del dispositivo stesso. Per la massima protezione, questa chiave locale ti verrà richiesta ad ogni riavvio.

Come vengono cifrate le email inviate da BooleBox, Outlook Encryptor o Gmail Encryptor?
BooleBox consente di scambiare email cifrate utilizzando lo stesso standard di cifratura AES a 256 bit utilizzato per la protezione dei file. Utilizzando Gmail Encryptor o Outlook Encryptor è possibile interfacciarsi al sistema di cifratura delle email di BooleBox direttamente dal client di posta che si è abituati ad utilizzare.

PROTEZIONI ULTRA

Come vengono definiti i permessi sui file?
Con BooleBox è possibile stabilire i permessi sui file in modo preciso e granulare, definendo chi potrà accedere ai dati, in che modo e per quanto tempo. É possibile applicare restrizioni specifiche e aggiornabili in tempo reale sia in fase di condivisione manuale dei file, sia attraverso la configurazione di Classificazioni attraverso cui è possibile applicare in automatico le tue regole di protezione in base alle classi di protezione dei dati impostate sulla base delle policy aziendali.

In cosa consiste il sistema Anti-Cattura schermo e deter photo shots?
Il sistema di Anti-Cattura schermo e la funzionalità ‘Deter photo shots’ sono delle protezioni ulteriori che vengono applicate ai file condivisi. Abilitando l’Anti-Cattura il file verrà visualizzato dal destinatario all’interno di un’applicazione protetta che non permette di effettuare la cattura dello schermo. Con il Deter photo shots invece è possibile ridurre i rischi derivanti dallo scatto di fotografie dello shermo grazie alla visualizzazione del file attraverso una maschera controllata dal puntatore del mouse.

Come funzionano i watermark applicabili ai file?
Per contrassegnare in modo indelebile alcuni tipi di documenti particolarmente riservati, in fase di condivisione è possibile applicare dei Watermark, ovvero un’immagine in filigrana visibile all’interno del file contenente una serie di informazioni relative all’utilizzo del file stesso (username, data e ora di accesso)

Come vengono monitorate le operazioni su file e cartelle?
Nell'area "Registro Attività" di BooleBox è disponibile un avanzato sistema di reportistica che fornisce informazioni dettagliate su chi ha effettuato l'accesso ai dati, quali operazioni sono state effettuate e in quale momento.

COLLABORAZIONE SUI FILE

In cosa consiste il file versioning?
Per proteggere al meglio i dati e offrire tool utili per la Collaboration, BooleBox offre la possibilità di salvare fino a 99 versioni precedenti dello stesso file in modo da semplificarne il recupero in caso di necessità. Il file versioning è disponibile anche nelle versioni on-premises e ibrida.

Come funziona l’editing online su BooleBox Cloud?
L’editing online di BooleBox consente di visualizzare e modificare i file archiviati o ricevuti in condivisione, senza necessità di scaricarli in locale e senza bisogno di avere installato sul proprio computer alcuna applicazione dedicata. Il tutto mantenendo sempre al sicuro i tuoi dati.

E' possibile utilizzare tag e classificazioni?
Certo. Con BooleBox è possibile assegnare a file, cartelle ed email sia tag che vere e proprie classificazioni. Con i tag è possibile semplificare la ricerca nei contenuti, con le classificazioni invece sia vere e proprie classificazioni, in modo da raggrupparli in categorie con regole di cifratura ed accesso stabilite da un amministratore, per applicare in automatico le tue regole di protezione.

È possibile inserire delle annotazioni sui file?
Certamente, Per ottimizzare la collaborazione, con BooleBox puoi aggiungere e rimuovere annotazioni grafiche e testuali sui tuoi documenti e visualizzare quelle create da altri utenti.

IN CLOUD, IBRIDO E ON-PREMISES

Le 3 versioni di BooleBox offrono le stesse funzionalità?
Sì e la scelta dipende solo dalle preferenze aziendali. Con BooleBox in cloud tutti i dati vengono gestiti dal servizio BooleBox che per offrire la più alta efficienza e affidabilità si appoggia ai migliori Web services sul mercato. Con BooleBox on-premises, tutta l’infrastruttura del sistema può essere installata localmente all’interno della pripria azienda, per mantenere tutti i dati all’interno della propria infrastruttura IT. Con BooleBox ibrido è possibile infine beneficiare di un’installazione distribuita che consente di sfruttare, attraverso un’installazione distribuita, tutti i benefici del cloud e dell’on-premises.

In cosa consiste la versione ibrida?
La versione ibrida prevede l’utilizzo delle diverse componenti dell’infrastruttura BooleBox in cloud e on-premises, a seconda delle esigenze della tua azienda. La scelta di un’installazione ibrida potrebbe ad esempio prevedere una web application server e un database in cloud (per la gestione e i permessi delle operazioni sui file aziendali) ed uno storage on-premises (per la memorizzazione dei file aziendali).
In questo modo puoi continuare ad avere i dati sicuri all’interno della tua infrastruttura su server locale, esternalizzando in cloud tutte le altre funzioni.

Come si integra BooleBox on-premises all'infrastruttura IT dell'azienda?
è possibile disporre del sistema di File-sharing sicuro BooleBox anche installando l’intera soluzione all’interno della propria infrastruttura aziendale. L’applicativo BooleBox può essere installato su Windows Server 2008 R2 o successivi ed è perfettamente utilizzabile anche su macchine virtuali. Per l’archiviazione dei dati gestiti dalla soluzione, possono essere utilizzati gli storage aziendali già in uso. Come database infine, BooleBox si appoggia al diffusissimo MySQL.

INTEGRAZIONI CON SISTEMI MICROSOFT

Come avviene l'integrazione di Boolebox con Active Directory?
BooleBox mette a disposizione un tool di sincronizzazione con Active Directory per utilizzare gli utenti e le profilature configurati all’interno del dominio di Windows anche all’interno di BooleBox.

Come funziona Outlook Encryptor?
Outlook Encryptor è un plug-in che integra una speciale funzionalità di crittografia all'interno di Microsoft Outlook. Aprendo Outlook puoi così scrivere una nuova email, loggarti come utente BooleBox e scegliere il criterio di protezione preferito. Outlook invierà una email contenente un link al destinatario indicato. Se quest'ultimo ha installato Outlook Encryptor sul proprio device, la email risulterà immediatamente accessibile. In caso contrario, il destinatario sarà invitato a cliccare sul link e a decifrarne il contenuto sulla base dei criteri di protezione definiti dal mittente.

Quali vantaggi offre SharePoint Encryptor?
Senza modificare le procedure di utilizzo a cui un’azienda è abituata, utilizzando il connettore di BooleBox per Microsoft SharePoint è possibile applicare la cifratura e le logiche di protezione del sistema BooleBox anche a tutte le risorse archiviate all’interno delle librerie Microsoft.

RICHIEDI INFORMAZIONI RICHIEDI
INFORMAZIONI
Prova gratuita 30 giorni